Italia y Spagna, juntas contra el COVID-19

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Come in Italia è un progetto di scambio linguistico, culturale e turistico tra Italia e Spagna.

Facciamo affidamento su un nuovo apprendimento dell’italiano e dello spagnolo che combina il metodo di insegnamento classico (faccia a faccia e online) con l’esperienza diretta nei paesi di interesse, attraverso i nostri viaggi di studio personalizzati.

All’inizio, nel 2017, eravamo una piccola accademia di italiano a Murcia, in Spagna, oggi abbiamo anche una rivista online www.comeinitalia.it e un’altra piccola scuola, Como en España, in Italia, a Pontedera (PI), in cui insegniamo spagnolo a studenti italiani.

Il nostro obiettivo è continuare a crescere diffondendo sempre di più le due culture in modo efficace e divertente.

In questo momento di emergenza sanitaria vogliamo che i due paesi siano uniti anche nella battaglia al COVID-19. 

Offriamo lezioni e sconti sui nostri corsi in cambio di donazioni CHE SARANNO DISTRIBUITE IN PARTI UGUALI SU DUE PROGETTI: PROTEGGIAMOLI (PONTEDERA – ITALIA) E JESÚS ABANDONADO (MURCIA – SPAGNA).

Come in Italia es un proyecto de intercambio lingüístico, cultural y turístico entre Italia y España. Nos basamos en un nuevo aprendizaje del italiano y del castellano que combina el método de enseñanza clásico (presencial y online) con la experiencia directa en los países de interés, a través de nuestros viajes de estudio a medida. Al principio, en 2017, éramos una pequeña academia de italiano en Murcia, hoy tenemos también una revista online www.comeinitalia.it y otra pequeña escuela, Como en España, en Italia, en Pontedera (PISA), donde damos clases de español a estudiantes italianos. Nuestro objetivo es seguir creciendo difundiendo cada vez más las dos culturas de forma eficaz y divertida.

En este momento de emergencia sanitaria, queremos que los dos países se unan también en la batalla contra COVID-19. 

Ofrecemos lecciones y descuentos en nuestros cursos a cambio de donaciones QUE IRÁN A APOYAR EN IGUAL MEDIDA DOS PROYECTOS: PROTEGGIAMOLI (PONTEDERA – ITALIA) E JESÚS ABANDONADO (MURCIA – ESPAÑA).

I fondi serviranno per la produzione di dispositivi sanitari

In Italia, nella città della nostra scuola, Pontedera (Pisa), sosteniamo il progetto PROTEGGIAMOLI.

Medici, infermieri, personale sanitario, agenti della polizia locale sono ogni giorno, in prima linea, per contrastare l’emergenza coronavirus.

Il dovere dei cittadini è «soltanto» quello di interrompere questa catena di contagio.

Lo si fa seguendo le disposizioni dettate dal Governo, rispettando le indicazioni delle amministrazione locali e adottando misure di sicurezza minime che possano ridurre le possibilità di contagio.

Lo si fa anche con gesti di solidarietà diffusa. Così alcuni Comuni della Valdera, in provincia di Pisa, hanno ideato un modo per rispondere in breve tempo a una richiesta che in questo periodo emergenziale si fa sempre più pressante: trovare i dispositivi sanitari adeguati.

Così i sei Comuni hanno istituito un conto corrente per mettere in moto un circuito virtuoso per proteggere il territorio tramite le mascherine oggi, ulteriori misure domani.

Come funziona?

Il primo stanziamento è servito ad acquistare una prima partita di mascherine, prodotte esclusivamente da aziende locali riconvertite. Sono infatti diverse le imprese della Valdera che hanno scelto di convertire parte della loro produzione a questi dispositivi di sicurezza, quanto mai utili in questo momento.

Così un primo risultato è già raggiunto: far lavorare alcune imprese in un momento difficile di crisi.

Le mascherine realizzate saranno successivamente distribuite agli operatori sanitari, agli agenti della Polizia Locale e anche ai nuclei familiari.

I fondi raccolti si trasformeranno in nuovi ordinativi per ulteriori mascherine (o altro dpi necessari), così che i sanitari dell’Ospedale Lotti di Pontedera e di tutti gli altri presidi del territorio, non ne rimangano privi.

Un’iniziativa di solidarietà collettiva, pubblica e privata, ideata per dare maggiore sicurezza a tutti i cittadini, soprattutto a chi sta salvando vite. Al contempo, un modo per dare lavoro ad aziende che lavorano nel territorio dei sei comuni della Valdera.

En Italia y en España.

En la ciudad de nuestra escuela de italiano, Murcia, vamos a dar nuestro apoyo a la FUNDACIÓN JESÚS ABANDONADO.

La Fundación Jesús Abandonado es un referente de solidaridad y compromiso en Murcia, trabajando de manera incansable más de treinta años para acoger a las personas en situación de necesidad. En continua evolución desde su creación, y partiendo desde el valor de la hospitalidad puesta en práctica en sus inicios por las personas acogidas y voluntarios, en la actualidad la Fundación Jesús Abandonado tiene una capacidad de respuesta integral que crece día a día gracias a profesionales cualificados, reforzado con el esfuerzo de voluntarios.

En este momento de emergencia nos parece importante pensar también en todas aquellas personas que viven al margen de los cuidados.